Risparmiare in estate: i consigli per una bolletta leggera

risparmio caldaia

In primavera inoltrata si comincia a spegnere i termosifoni, dato che non c’è bisogno del riscaldamento avere il caldo in casa. In questo modo si riesce ad avere un notevole risparmio sulla bolletta del gas, ma forse non tutti sanno che è possibile avere un’ulteriore risparmio.
Ci sono infatti delle semplici operazioni da eseguire anche senza l’intervento di un tecnico specializzato nel risparmio energetico della Castelli Service.

Come impostare la temperatura della caldaia per l’estate?

La prima cosa da fare è controllare se sulla caldaia c’è una manopola con due possibilità di impostazione: “sole” o “neve”.
La modalità “neve” è per l’inverno che va cambiata quando non serve più il riscaldamento e spostando la manopola verso il simbolo del “sole”, si spegne il riscaldamento. E’ necessario fare questa operazione in quanto non è  sufficiente impostare il termostato a zero per non avere più i termosifoni caldi.

Attenzione: non in tutti i modelli c’è il simbolo del sole per indicare l’estate, ma può esserci la “E” che indica questa modalità oppure “S” per summer, estate, oppure “W” per winter, inverno.
Nel caso non si riuscisse a capire le impostazioni, basta prendere il libretto di impianto dove è possibile trovare altri ulteriori consigli per il risparmio di combustibile.

Sono da chiudere anche i termosifoni, ossia è da chiudere la manopola che regola il calore del termosifone ricordandosi  che in inverno, al momento di riaccendere la caldaia, i termosifoni vanno tutti sfiatati perchè potrebbero esserci delle bolle d’aria nell’impianto che impediscono il corretto circolo dell’acqua calda nel termosifone.

Abbassare la temperatura dell’acqua sanitaria

In estate non serve che esca l’acqua bollente dal rubinetto: oltre alla manopola per il riscaldamento, sulla caldaia dovrebbe esserci anche un’altra manopola che serve per impostare la temperatura dell’acqua.

Ecco allora che chi desidera avere un notevole risparmio in bolletta, anche arrivando al di sotto dei 30 euro ogni due mesi, deve impostare una livello di calore dell’acqua inferiore rispetto a prima. La temperatura ideale per l’acqua calda sanitaria è tra i 45°C e i 50°  dato che oltre a costare di più, una temperatura troppo elevata incrementa la formazione di calcare che è causa di ostruzioni alle tubature e di guasti alla caldaia.

Esperti nel risparmio energetico

Per ottenere un risparmio sicuro, noi della Castelli Service consigliamo l’installazione dell’impianto solare per avere sempre a disposizione l’acqua sanitaria calda.
Siamo sempre disponibili per qualsiasi chiarimento o consiglio per risparmiare sulla propria bolletta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *