logo-castelli-SRL-2021

PERCHÉ SOSTITUIRE LA VECCHIA CALDAIA GRAZIE ALL’ECOBONUS 2021

Caldaia con cessione di credito castelli

Se la vecchia caldaia murale a gas consuma troppo e ogni anno ha bisogno di essere riparata, dando seri problemi di affidabilità, è sicuramente arrivato il momento per sostituirla con un nuovo modello a Condensazione ad alta efficienza con Castelli Service srl.
Da maggio 2020 c’è la possibilità di cambiare la caldaia pagandola solo il 35% del costo totale, compresa l’installazione, e questo grazie ai bonus statali e a modalità di pagamento agevolate da parte degli installatori.

Sono due le aliquote delle detrazioni fiscali che possono essere sfruttate dal contribuente per cambiare la caldaia:

  • ecobonus al 50%
  • ecobonus al 65%

Se si decide di sostituire il vecchio impianto di climatizzazione invernale (caldaia a gas o pompa di calore) con una moderna caldaia a condensazione in classe A, si ha diritto ad una detrazione pari al 50% della spesa totale, che comprende sia il costo vivo della caldaia che il costo sostenuto per l’installazione, per lo smaltimento del vecchio apparecchio, per la pulizia dell’impianto e per la defangazione.

Lo sconto del 65%

L’agevolazione può aumentare fino al 65% se, oltre a installare la caldaia a gas in classe A, si installano anche sistemi di termoregolazione evoluti, come ad esempio le cosiddette “valvole termostatiche” oppure altri sistemi di termoregolazione evoluti come i termostati smart dotati di più sensori ambientali interni ed esterni che regolano correttamente la temperatura in ogni ambiente della casa, evitando sprechi in maniera ottimale.

La detrazione viene rimborsata in 10 quote annuali tramite credito d’imposta nella dichiarazione dei redditi oppure il cittadino ha un’ulteriore possibilità per beneficiare della detrazione fiscale: la cessione del credito d’imposta all’installatore, che applicherà direttamente uno sconto in fattura.

Cessione del Credito = Sconto Immediato in Fattura

La Cessione del Credito, infatti, prevede che sull’acquisto della caldaia a condensazione si possa avere subito uno sconto pari al valore della detrazione IRPEF, ovvero il 50% o il 65% del suo valore. In breve, il cliente che decide di cambiare la caldaia può pagare direttamente solo il 35% del suo valore, e per il resto cede il suo credito di imposta al fornitore, senza dover attendere 10 anni per recuperare l’intero importo.

Per riuscire ad offrire questa incredibile opportunità ai clienti finali, il fornitore/installatore deve avere sufficiente “capienza fiscale”, ovvero deve avere abbastanza imposte da versare allo stato, dalle quali detrarre il credito di imposta ceduto dal cliente finale.

Perchè scegliere Castelli Service srl

Per questo motivo sono poche le aziende in grado di garantire questa possibilità ai propri clienti finali. Tra queste possiamo certamente annoverare diversi fornitori operanti nel mercato libero dell’energia (come Castelli Service in partnership con E.on Energia) che offrono la possibilità ai propri clienti di acquistare una caldaia a condensazione di ultima generazione, pagandola a piccole rate in bolletta e con la grande possibilità di poter beneficiare della cessione del credito al 65%.