La direttiva Europea 2005/32/CE soprannominata “Eco-Design” prevede che a partire dal 26 settembre 2015 chi vorrà installare una nuova caldaia, dovrà installare solo modelli a condensazione. Continueranno ad essere prodotte solo un tipo particolare di caldaie non a condensazione, quelle “a camera aperta”, da installare quando non sia possibile andare a sostituire una vecchia caldaia con una caldaia a condensazione per problemi legati alla canna fumaria.

Nel caso di caldaie tradizionali a camera aperta in edifici multifamiliari con scarico in canna collettiva ramificata (CCR), saranno possibili tre strade:

1) effettuare la sostituzione con altre caldaie a camera aperta

2) in caso di sostituzione di una singola caldaia a condensazione (ErP), si effettuerà uno scarico “temporaneo” a parete nel rispetto del Dlgs 7129 sulle distanze degli scarichi da finestre

3) in caso di sostituzione di tutte le caldaie dell’edificio, le stesse verranno sostituite con caldaie a condensazione (ErP) con idoneo rifacimento del sistema di scarico.